Archivio | gennaio 2007

MENU DI DOMENICA 28 GFENAIO

CIAO  A TUTTI E BUONA DOMENICA E L’ORA  DEL MENU:     ANTIPASTI RUSICI:CAPONATA DI CARCIOFI,PEPERORI IN AGRODOLCE ,SFORMATO DI BROCOLI,ZUCHINE CON LA MENTA, BROCOLI CON PINOLI UVA PASA E ALICI AFOGATI.———–PRIMI PIATITAGIATELLE FRESCHE COL SUGO  DI MAIALE,RISOTTO CONZUCCA E SPEK………………….SECONDO PIATO  …MAIALINO AL FORNO AL PROFUMO DI MIRTO  CON INSALATA————E PER CHIUDERE UN BELLA TORTA DI RICOTA———-BUON APETTITO DALLO CHEF————VI AUGURO DI PASARE UNA BUONA DOMENICA ALL’INSEGNA  DELL’UMILTA ,DELLA SINCERITA CON NOI STESI PRIMA E POI CON IL  PROSIMO.                           
Annunci

L’AMICIZIA

L’amicizia e una porola troppo grande di cui oggi e una porola maltratata,perche avolte non si sa dare il valore esato del termine .Amicizia e un sentimento che va alimentato da confronti reciproci di scontri e di  dialogo e di confidenze ,edi consigli per la vita e  per le esperienze che viviamo.Invece oggi si vive l’amicizia di convenienza un cosa che non soporto infatti con l’esrperienza di cui o aquisito negli anni io sono uno molto scetico ed se devo fidarmi di una persona  ci metto un bel po pre fidarmi, perche avolte ho bisogno di parlare con qualcuno per condividere quello che ho dentro di me,e avolte o paura di parlare.

Pasta col pistachio

BUINGRDIENTI: 200gr pistachio macinatto fine——-50grdi cipola tagliata fine—50grdi spek—1 bichiere di vino bianco–20gr di burro. ……………………………………………………….PREPARAZIONE :METERE A BOLIRE UNA PENTOLA  CON L’ACQUA A BOLIRE (PASTA CONSIGLIATA :FUSILLI O FARFALLE) PRENDERE UNA CASERUOLA E METERE L’OLIO E LO  SPICHIO D’AGLIO E SOFRIGERE ,QUANDO E DORATO AGIUNGERE LA CIPOLA E LO SPEK E FAR ROSOLARE BENE PER CIRCA 10 MINUTI ,AGIUNGERE IL PISTACHIO E DOPO 2MINUTI SFUMARLO COL VINOBIANCO,SCOLATE LA PASTA ESCOLATELA E METETELA NELLA CASERUOLA E AMALGAMATELA FIN QUANDO DIVENTA CREMOSA UNA SPOLVERATA DI PARMIGIANO E PISTACHIO INTERO TOSTATO……………….VINO CONSIGLIATO——-VERMENTINO DI GALURA ————BUON APPETITO            DALLO CHEF  ANDREA                                                                                                                             

IL PRANZO

IL PRANZO. il pranzo e un momento molto particolare di cui oggi sie perso tanto il valore,mi ricordo quando ero ragazzo il pranzo domenicale  era un momento in cui si ritrovavano la magio parte dei parenti ed era un momento molto particolare di socializare ,di festa per le donne quello di cucinare piatti domenicali,menu tradizionali come la pasta al forno ecc. Oggi tutte queste cosse vanno a disolversi nel nulla  perche non ce piu il valore della  famiglia. cosa ne pensate voi?

IL MENU DI DOMENICA

Oggi e domeni ca la gente esce  va in giro porta in giro la famigli a a mangiare al ristorante  e tante altre cose che fanno ogni domenica senza  sbagliare,avolte queste cose si fanno per obligo e  non per piacere anno una rutin molto severa che fa paura come tante cose della societa di oggi fanno paura.comunque oggi se venite da me a mangiare  il menu  e questo: antipasti della casa———-farfalle al pistachio—-risotto con salsicia e zaferano——cotoleta di pollo alle mandorle——braciola di maiale alle erbe—–con patate al forno——–torta di ricotta—————————————-buonapettito          dallo chef

la vita

Picolo amore perche fai tanto nsofrire il mio cuore,tu lo sai che ti amo e ti voglio tanto bene.Ora che tenevai partono con te tuti i sogni miei.Cosa sara del mio povero cuore come potro maqi dimenticare il dolce tuo viso il colore dei tuoi occ hi dei tuoi capelli,……orache tenevai cosi lontano…….cosa restera di quest’aore solo il pensiero di saperti felice ……..rende felice anche me………….Sofriro in silenzio……non potro mai dimenticare……anche se tu a me non mi mi penserai………ma tu dentro  ilmio cuore resterai                                 

La vita  e come   un un’albero  dipende  da come lo vuoi far crescere e quello dipende anche  dai genitori epoi dipende sopratuto da noi stessi che ci dobiammo sforzare a poter far crescere le radici in modo buono che vanno in profondita,e che si insegua quel spiraglio di luce che si vede lontano,senza perdere la speranza che nn si ariva mai………………si ariva……..si …..si ariva con dificolta  con cadutte  e con tante  altre dificolta  pero si deve avere coerenza nell’andare  avanti………………….ciao…..ciao    …………………………………..